Appunti di scrittura

In questo spazio, pubblico note, brevi racconti, pensieri e quant'altro mi fa piacere condividere con chi mi segue sul sito o vi arriva casualmente.
E' possibile commentare lo scritto liberamente. I commenti sono moderati e pertanto verranno cancellati quelli che il sottoscritto riterrà offensivi, con link pubblicitari o altro contenuto di parte.
Non è autorizzata la copia o la diffusione dei testi senza esplicita autorizzazione dell'autore.
E' possibile estrapolare brevi frasi indicando l'autore e il link al testo.

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

Mangio cioccolata da quando sono bambino. La portava mio nonno; tutti i giorni una barretta. Quando è morto, ho chiesto a mio padre di comprarla, ma lui spesso dimenticava di farlo perché era sempre impegnato in ufficio. Quando però se ne ricordava, mi faceva recuperare, portandone una confezione da ventiquattro pezzi. Inutile chiedere a mia madre di comprarla. Quando la scopriva, nascosta in fondo ai cassetti o dietro i libri, la sequestrava urlando che il pediatra le aveva detto che ero in sovrappeso.

Commenta (0 Commenti)
(Tempo di lettura: 3 - 6 minuti)

Mio adorato Alonso, ti scrivo per farti sapere che sto bene e in buona salute, così come spero di te.
Nel pacco ho messo quasi tutte le cose che mi hai chiesto. Avrei voluto mandarti tutto, ma anche da noi la situazione diventa ogni giorno più difficile. Ormai tutti sembrano convinti che la guerra civile è alle porte. Perdonami, cercherò di inviarti al più presto il resto.
Ti ho mandato il torrone, quello duro e pieno di mandorle che ti piace tanto, non molto però perché i prezzi sono troppo alti. Ti ho messo anche delle sardine essiccate, che sono più a buon mercato. Se puoi farle sulla griglia, non dimenticare di mettergli molto aglio ben tritato all’interno e dell’aceto sopra, così saranno più buone.

Commenta (0 Commenti)
(Tempo di lettura: 6 - 12 minuti)

Si osservò allo specchio e non si riconobbe. Le rughe che gli scavavano la fronte e il viso erano certamente le sue, ma non rammentava quando avessero cominciato a prendere forma. Sembravano comparse all’improvviso, senza quel progressivo disfacimento epidermico, tipico dell’età che avanza.
Gli occhi guardavano da una stretta fessura. La bocca era una linea inespressiva con gli angoli delle guance flaccidi. Disordinate sopracciglia ingrigite separavano il viso dalla testa quasi calva. Il naso sembrava un’appendice grossa e bitorzoluta. I denti erano sottili e ingialliti.

Commenta (0 Commenti)